Progetti Finanziati

Ricerca Progetti Finanziati

LA LITURGIA NEI CODICI DELLA CATTEDRALE DI SALERNO

Presso il Museo Diocesano San Matteo di Salerno si conservano una decina di codici, databili all’età medievale, tra i quali si individuano almeno cinque esemplari che conservano i testi relativi alle disposizioni liturgiche della Chiesa salernitana, tramandate fino al XV secolo.Il lavoro prevede una prima fase di lettura di tutti i codici che conservano informazioni relative allo svolgimento della liturgia nella cattedrale salernitana, con l’obiettivo di individuare le informazioni relative all’uso degli spazi dell’edificio durante tutto l’anno liturgico e non solo relativamente alle feste maggiori, come finora condotto. Infatti, le ricerche finora condotte sull’arredo liturgico si sono focalizzate sui fulcri più importanti dell’edificio (Scirocco, Longo, Zchomelidse) e si sono concentrati sulle feste maggiori, anche a motivo della “spettacolarità” delle celebrazioni.A questo proposito, dei manoscritti più significativi verrà eseguita una campagna fotografica con l’obiettivo di agevolare la lettura dei manufatti e la conservazione digitale dei testi. In seguito, le informazioni raccolte verranno indagate alla luce delle conoscenze storico-artistiche e architettoniche relative all’edificio medievale, la cui conoscenza è stata approfondite durante le ricerche finora condotte e stimolate anche dalla partecipazione al progetto Databenc - Distretto ad Alta Tecnologia per i Beni Culturali, cui ha aderito il Dispac. Il lavoro così condotto consentirà innanzitutto la conoscenza organica e completa del patrimonio manoscritto conservato presso il Museo, quindi permetterà di approfondire le trasformazioni materiali della cattedrale di Salerno nel Medioevo, con particolare attenzione alle modifiche architettoniche e alle committenze artistiche, costanti lungo il corso del medioevo. Tali indagini saranno possibili in virtù delle ricerche già condotte personalmente sulla cattedrale, ma anche in riferimento ai più recenti studi internazionali relativi all’arredo liturgico della cattedrale, con l’obiettivo di ricostruire l’ambiente culturale all’interno del quale i manoscritti sono stati commissionati e di riconoscere lo spazio materiale entro il quale questi venivano utilizzati.Infine, si prevede la pubblicazione del lavoro per rendere noti i risultati della ricerca attraverso un articolo scientifico di approfondimento del tema, che integri il catalogo dei manoscritti del Museo, in corso di progettazione.L’importanza di tale progetto risiede non solo nell’organicità del lavoro, che intende considerare finalmente e per la prima volta tutto il patrimonio manoscritto medievale che conserva disposizioni in merito alla liturgia, ma costituisce un’ulteriore tappa all’interno del più ampio piano di lavoro, a cura di chi scrive, che mira alla conoscenza della cattedrale di Salerno in tutta la sua complessità, come edificio vitale e oggetto di specifiche committenze durante il medioevo e, ora, come monumento culturale di rilevante importanza nel panorama del Meridione italiano, mettendo a disposizione per la divulgazione i dati raggiunti.

StrutturaDipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale/DISPAC
Tipo di finanziamentoFondi dell'ateneo
FinanziatoriUniversità  degli Studi di SALERNO
Importo1.400,00 euro
Periodo20 Novembre 2017 - 20 Novembre 2020
Gruppo di RicercaVACCARO Maddalena (Coordinatore Progetto)