Progetti Finanziati

Ricerca Progetti Finanziati

RAPPORTI POLITICI, RELIGIOSI E CULTURALI TRA REALTÀ URBANE DEL MEDITERRANEO: SECOLI XIII-XV

Il progetto di ricerca è finalizzato ad indagare il complesso delle relazioni intessute da alcune realtà cittadine campane, a partire dalla città di Salerno, con altri contesti cittadini non italiani. La scelta delle aree spagnola - e specificamente catalana - e francese (limitatamente, per quanto riguarda il presente progetto, al territorio dell'Anjou) è ovviamente determinata dagli stretti rapporti politici tra l'Italia meridionale, la Spagna e la Francia tra il XIII e il XIV secolo, periodo caratterizzato dalle dominazioni angioina, prima, e aragonese, poi.L'indagine si muoverà dunque su diversi livelli, affrontando sistematicamente i rapporti istituzionali (quelli che presentano una maggiore evidenza e che risultano anche i meglio documentati dalla documentazione pubblica disponibile), per poi passare a quelli culturali e religiosi. La prima città campana da cui muoverà l'attenzione storiografica sarà Salerno, per la quale non è ancora disponibile uno studio d'insieme per il periodo qui oggetto di attenzione (a parte quelli, ormai molto datati, di Carlo Carucci nella prima metà del secolo scorso, comunque poco interessati ai rapporti "internazionali"). Premessa indispensabile per analizzare le succitate relazioni è una specifica indagine di Salerno che ne ricostruisca le dinamiche di rapporto con la monarchia e insieme quelle interne e peculiari. Si spera, a tal proposito, di completare entro pochi mesi una monografia in corso di redazione sulla città nel periodo angioino, anticipata dalla sottoscritta da alcuni articoli pubblicati negli ultimi anni e da altri in corso di pubblicazione.Si passerà poi alla seconda fase di ricerca ed elaborazione, alla quale ci si potrà dedicare in maniera esclusiva a partire dalla fine dell'anno, e cioè quella relativa alle relazioni con altre aree geografiche extra italiane, oggetto specifico della presente richiesta di FARB. In questa direzione potranno dare risultati significativi le indagini rivolte specialmente ai rapporti culturali (con uno sguardo particolarmente attento all'istituzione salernitana di respiro più "internazionale", la Scuola medica salernitana) e a quelli religiosi (con un'attenzione particolare al periodo del papato avignonese e agli arcivescovi di origine francese che sedettero sulla cattedra arcivescovile cittadina). Questa seconda fase della ricerca, soprattutto, richiederà un'attenta ricognizione delle fonti, la gran parte delle quali, se non addirittura non note e individuate, si presentano spesso inedite o trasmesse in maniera approssimativa, riguardo soprattutto la documentazione privata.In una terza e ultima fase della ricerca si procederà ad allargare la ricerca ad altre realtà urbane della Campania medievale in età angioina e aragonese, limitando al momento le indagini ad un territorio limitrofo a quello salernitano, l'area avellinese, in considerazione anche della progressiva ascesa di Avellino a partire dall'età normanna in seguito al passaggio di Benevento sotto la giurisdizione diretta della Sede pontificia.

StrutturaDipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale/DISPAC
Tipo di finanziamentoFondi dell'ateneo
FinanziatoriUniversità  degli Studi di SALERNO
Importo1.500,00 euro
Periodo20 Novembre 2017 - 20 Novembre 2020
Gruppo di RicercaGALDI Amalia (Coordinatore Progetto)
CAPRIOLO Giuliana (Ricercatore)
GALANTE Maria (Ricercatore)