Progetti Finanziati

Ricerca Progetti Finanziati

IL CINEMA E IL MIRACOLO ECONOMICO

Il cinema, e il mondo dello spettacolo in genere, che ha caratterizzato la fondamentale stagione del miracolo economico italiano tra gli anni cinquanta e sessanta è l'oggetto della proposta di ricerca. Il nostro paese fu interessato, e in qualche misura sconvolto, da una "grande trasformazione" che lo proiettò definitivamente nella modernità che viviamo tutt'ora. E ciò avvenne, rispetto ad altri paesi occidentali, in un tempo brevissimo che cambiò la geografia e i riferimenti culturali e mentali della società italiana in maniera irreversibile (si pensi soltanto ai fenomeni dell'emigrazione dal sud e a quelli dell'urbanizzazione, soprattutto delle città del triangolo industriale). Tutto ciò ebbe importanti cambiamenti anche nel campo del cinema, che rispose in maniera feconda agli stimoli economici, mentali e culturali che il cambiamento spargeva in tutto il paese. Questi aspetti, per quanto strano possa apparire, sono stati sottovalutati e, in parte, ignorati nel grande movimento di studio sul periodo, che ha preferito soffermarsi, come era anche giusto, sugli aspetti economici o politico-economici della stagione del miracolo. Anche dal punto di vista squisitamente cinematografico, non si può non rilevare che questo periodo gode di un'attenzione e di un complesso di studi infinitamente inferiore rispetto, ad esempio, al periodo del neorealismo che la precedette di soli pochi anni. Per contro, rispetto al neorealismo, la massa di opere cinematografiche (di fiction, documentaristiche e di altro genere) è certamente molto più estesa, articolata e varia del periodo precedente (da cui pure, per certi versi, prese spunti, poetiche e contenuti, oltre che autori e interpreti). La ricerca, partendo naturalmente dai riferimenti bio-bibliografici esistenti a tutt'oggi, si propone di studiare le opere cinematografiche del periodo, da quelle più note e significative, a quelle meno note ma che pure hanno riflesso aspetti e contenuti di quella stagione di cambiamento.Di spaziare dal cinema cosiddetto di finzione o narrativo, a quello di carattere documentaristico, dai grandi autori e quelli "di genere", che pure hanno avuto grande diffusione e influenzato, culturalmente e socialmente, l'Italia di allora. La ricerca si baserà su metodologie già sperimentate con successo (si vedano, per fare un esempio, i testi pubblicati nella collana della Liguori "Cinema e Storia" diretta dal sottoscritto), che fondono l'aspetto contenutistico e stilistico delle opere cinematografiche con gli aspetti di carattere storico che ogni opera, cinematografica o meno, presenta nel momento che viene prodotta e va incontro al giudizio di un pubblico. Sul reperimento delle opere, oltre a ciò che in questi ultimi anni è stato diffuso in grande quantità nei normali canali di distribuzione, si farà ricorso, per opere meno conosciute, agli archivi visivi degli enti preposti alla conservazione, dalla Cineteca Nazionale alla Cineteca Comunale di Bologna. Non trascurabile, per quanto riguarda soprattutto il settore del documentario, il ricorso a fondi privati dei singoli autori o a piccole cineteche di carattere locale sparse sul territorio. Inoltre, per ciò che si è detto sul e del rapporto con la storia, si farà ricorso anche alle fonti tradizionali dello storico, come quelle bibliografiche e archivistiche, importanti per esaminare gli aspetti che riguardano i rapporti col potere politico e i vari istituti di promozione, controllo e anche censura che, come per ogni tipo di spettacolo, si occupano di ciò che è destinato a raggiungere lo spettatore. In ultimo, ma non meno interessante, per una ricostruzione storico-documentario, il ricorso, lì dove è ancora possibile, alla testimonianza di chi attraversò, come protagonista o comprimario, quella stagione feconda del cinema e della società italiana che fu quella caratterizzata dal cosiddetto miracolo economico.

StrutturaDipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale/DISPAC
Tipo di finanziamentoFondi dell'ateneo
FinanziatoriUniversità  degli Studi di SALERNO
Importo1.550,00 euro
Periodo29 Luglio 2016 - 20 Settembre 2018
Gruppo di RicercaIACCIO Pasquale (Coordinatore Progetto)