Projects

Research Projects

ERMENEUTICA E FILOSOFIE DELLE RELIGIONI

Il presente progetto si popone di indagare – con gli strumenti specifici e appropriati all’area scientifica di afferenza – i fondamenti filosofico-teorici di una società dell’inclusione e del pluralismo religioso e culturale. Nella storia della formazione dell’identità europea la questione della diversità e del confronto culturale e religioso si è posto in modo costante e continuo in una duplice direzione: da un alto nel rapporto con le culture non europee e dall’altro nella relazione reciproca tra le diverse istanze culturali, ideali, ideologiche e religiose interne alla stessa Europa. Tra le molte risposte teoriche al problema dell’incontro e dello scontro con l’altro che si sono susseguite all’interno della storia del pensiero europeo e nell’ampio e vivace dibattito contemporaneo in merito, il gruppo, ed è qui uno degli elementi di originalità del progetto, intende focalizzare la propria attenzione sulla corrente filosofica ermeneutica, non semplicemente nei suoi esiti contemporanei ma, ed è qui un altro aspetto di originalità, cercando in particolare nelle sue fonti la prospettiva propria alla tradizione del pensiero europeo che possa teorizzare filosoficamente meglio la questione del pluralismo culturale e dell'inclusione, formulandole come dialogo interculturale e interreligioso. Tra gli esiti del presente progetto si prevede di gettare luce su aspetti e declinazioni dell’ermeneutica spesso poco conosciuti o messi in ombra da esiti storicistici e relativistici di essa. Si cercherà di illustrare i lineamenti, le figure e le prospettive del pensiero ermeneutico declinato nella direzione dialogica o plurisprospettivistica interculturale e interreligiosa. Tale tradizione di pensiero va infatti ricostruita e preservata quale fonte fondamentale dell’identità culturale europea. Si cercherà inoltre di collocare tale proposta all’interno del dibattito contemporaneo mostrandone la possibile validità per la ricerca dei fondamenti speculativi di una società europea inclusiva, pacifica, aperta e sicura. Un altro degli aspetti originali del progetto consiste nel fatto che rilegge la tradizione filosofica ermeneutica a partire dalla prospettiva veritativa italiana. Teoreticamente il presente progetto prende le mosse dalla formulazione in senso veritativo dell’ermeneutica di Luigi Pareyson. La connotazione dell’ermeneutica in senso veritativo, con l’affermazione della “veridicità” della propria formulazione, assume particolare rilievo laddove la verità è radicata nell’esperienza e nel senso dell’esistenza delle persone: si pensi all’esperienza religiosa e a quanto questa sia legata all’identità stessa di persone e popoli. Sostenere che nella propria interpretazione la verità è rivelata vuol dire salvare la legittimità di tutto ciò che fonda e plasma la vita delle persone, alle quali non potrà mai esser chiesto di abbandonare le proprie convinzioni e tradizioni pur di poter convivere. Un approfondimento dell’ermeneutica veritativa, su questi temi, riveste pertanto una grande importanza, se si pensa a quanto le culture appaiono giustamente refrattarie, oggi, a cedere terreno su questioni che ritengono essenziali perché legate alla propria esperienza di fede. Un’ermeneutica come quella delineata dagli autori presi in considerazione può offrire – ma questo è proprio quanto ci si propone di verificare – un suggerimento su come diverse interpretazioni del vero possono rapportarsi, dialogare, approfondirsi reciprocamente, senza che le persone debbano rinunciare a nulla di quanto considerano fondamentale per loro. Una specifica attenzione, ed questo un altro elemento di originalità, sarà dedicata al periodo che va tra gli ultimi secoli del Medioevo e ai primi contatti intellettuali tra il mondo occidentale europeo e quello arabo, mussulmano ed ebraico, passando per l'Umanesimo e il Rinascimento sino alla prima modernità.

DepartmentDipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale/DISPAC
FundingFondi dell'ateneo
FundersUniversità  degli Studi di SALERNO
Cost1.450,00 euro
Project duration29 July 2016 - 20 September 2018
Research TeamMONACO Davide (Project Coordinator)