Projects

Research Projects

RAFFAELE VIVIANI. GLI ESORDI

In merito alla tipologia di ricerca il presente progetto si propone come continuazione del progetto presentato nell’anno finanziario 2013 in quanto per raggiungere gli obiettivi prefissi si rivelano necessari altri 24 mesi; inoltre – consapevoli dell’importanza del materiale inedito – si ritiene opportuno allargare gli obiettivi con la pubblicazione dei testi oggetto di studio.L’intento fondamentale della ricerca è la conduzione di uno studio sulla fase iniziale della scrittura teatrale di Raffaele Viviani, indagando gli esordi legati al teatro di Varietà. Di conseguenza tra gli obiettivi prefissi c’è l'analisi accurata del repertorio vivianeo degli anni del Varietà, quando Viviani inizia a scrivere e interpretare "numeri" e "macchiette" dando vita a uno stile personalissimo. I testi inerenti al periodo del teatro di Varietà sono per la maggior parte inediti e sono raccolti in tre Quadernetti manoscritti (sul cui frontespizio si legge "Repertorio di macchiette dell'artista comico Raffaele Viviani") in cui Viviani trascriveva tutti i suoi numeri e macchiette. Questi documenti manoscritti del repertorio sono custoditi nel Fondo Viviani nella Sezione "Lucchesi Palli" della Biblioteca Nazionale di Napoli "Vittorio Emanuele III". Si tratta complessivamente di circa 370componimenti che si articolano nel seguente modo: Quaderno 1 pezzi 78; Quaderno 2 pezzi 216; Quaderno 3 pezzi 80.Nel primo anno di ricerca è stato avviato il lavoro di inventario e schedatura dei pezzi inediti. Attualmente si sta procedendo alla trascrizione dei “pezzi” manoscritti, che richiede una tempistica piuttosto lunga per la particolare grafia della lingua napoletana, cui si aggiungono le difficoltà legate alla consultazione del materiale in merito al rapporto degli eredi con la Biblioteca Nazionale di Napoli, che da un punto di vista giuridico non hanno ancora completato la cessione del patrimonio vivianeo racchiuso sotto la sigla Fondo Viviani.La fase successiva della ricerca sarà costituita da un'indagine testuale per definire le tematiche, i personaggi (i cosiddetti "tipi"), nonché lo stile e la lingua teatrale del Viviani degli esordi. Tale indagine cercherà di evidenziare il contributo originale delle macchiette e dei numeri vivianei rispetto alla tradizione precedente, ma soprattutto si propone di riflettere sull'uso che Viviani fece di tale repertorio quando passò dal teatro di Varietà al teatro di prosa. Per Viviani i pezzi del Varietà costituiscono una sorta di protocellulla del teatro successivo (dall'atto unico alla commedia in due e tre atti).Il progetto di ricerca intende anche studiare la funzione della musica in questa produzione degli esordi vivianei, per individuare la connessione con il suo teatro a partire dal 1917, che si presenta come una commistione di versi, prosa e musica. L'indagine relativa all'aspetto propriamente musicale sarà condotta da uno dei componenti del gruppo di ricerca, il musicologo Pasquale Scialò, che insieme con il responsabile scientifico del progetto di ricerca ha curato l'edizione critica del Teatro di Viviani e due monografie. Scialò, inoltre, è curatore del volume: R. Viviani, "Canti di scena", Napoli, Guida - Simeoli, 2006..Il risultato finale della ricerca produrrà un volume che conterrà i testi inediti e uno studio sulla scrittura teatrale e sul teatro musicale vivianeo degli esordi.Uno degli obiettivi finali del progetto di ricerca è quello di affiancare alla pubblicazione cartacea un DVD antologico di letture teatrali di alcuni pezzi significativi del repertorio di Viviani realizzate da alcuni celebri attori vivianei (Toni Servillo, Tonino Taiuti, Lello Giulivo, Gino Curcione, Gianfelice Imparato, Mariano Rigillo, Iaia Forte, Lalla Esposito).

DepartmentDipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale/DISPAC
FundingFondi dell'ateneo
FundersUniversità  degli Studi di SALERNO
Cost1.700,00 euro
Project duration7 November 2014 - 6 November 2016
Research TeamLEZZA Antonia (Project Coordinator)
FALARDO Domenica (Researcher)
MARTELLI Sebastiano (Researcher)