Projects

Research Projects

PROGETTO FESTOS: STUDIO E VALORIZZAZIONE DI UN SITO ARCHEOLOGICO A CRETA

Nei limiti della disponibilità economica che si riuscirà ad ottenere le ricerche saranno orientate su due fronti: da un lato il completamento dell'inserimento dei dati archeologici e dello studio, in particolare quello ceramico; dall'altro la realizzazione di un nuovo rilievo del Palazzo per avviare un lavoro di restituzione 3D dell'area archeologica finalizzata a scopi di ricerca e di valorizzazione del sito.Nel corso dei due anni del progetto si proseguirà con l'elaborazione dei dati della ricognizione e dello scavo delle missioni precedenti (2008-2013) e si procederà al loro inserimento nel GIS, già esistente. A tale scopo si insisterà in particolare sullo studio della ceramica e per questo, a partire da quest'anno, è stata inserita nel progetto anche un'archeologa esperta delle ceramiche delle fasi più tarde dell'insediamento (età proto e medio bizantine e periodo veneziano). L'archeologa si affiancherà agli esperti di ceramica preistorica e greca così da coprire tutte le fasi di vita dell'insediamento.Contestualmente a questi lavori si realizzerà un volo mediante drone sull'area del Palazzo con l'obiettivo di realizzare ortofoto necessarie ad un nuovo rilievo delle strutture del complesso palatino e consentire una restituzione 3D del Palazzo. Questo lavoro permetterà di approfondire gli studi sulle strutture, sia quelle di epoca preistorica, sia su quelle di epoca greca. Con apposite campagne fotografiche e, dove necessario con laser scanner messo a disposizione dall'Università di Catania, sarà poi possibile completare la restituzione dell'esistente. Oltre a rendere possibile una visita in remoto la ricostruzione sarà utile sia per proseguire le ricerche sul Palazzo (riconoscimento delle fasi delle strutture murarie, confronto con la situazione al momento dello scavo) sia per un monitoraggio dell'intero complesso archeologico. Pertanto il lavoro, che sarà messo a disposizione della locale soprintendenza, sarà molto utile ai fini della valorizzazione (in una prospettiva futura la restituzione 3D dell'esistente renderà più facile anche costruire ipotesi plausibili dell'elevato) e, soprattutto, della tutela.

DepartmentDipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale/DISPAC
FundingFondi dell'ateneo
FundersUniversità  degli Studi di SALERNO
Cost1.520,00 euro
Project duration7 November 2014 - 6 November 2016
Research TeamLONGO Fausto (Project Coordinator)