Projects

Research Projects

L'ARTE DELL'ATTORE TRA OTTOCENTO E NOVECENTO

Il progetto è stato originariamente articolato secondo tre vettori:a) individuazione di figure emblematiche del panorama teatrale europeo che si sono distinte in termini di tecniche, di stili e di poetiche innovative nell'arte performativa;b) focalizzazione di esponenti italiani che hanno determinato la generale riformulazione del teatro nazionale giunta in anni di poco successivi alle grandi conquiste teatrali dell'avanguardia europea;c) selezione, all'interno della particolare genìa degli attori napoletani, di esponenti illustri e meno noti che lasciano un segno nello sviluppo del teatro partenopeo nell'intervallo di riferimento.Al momento sono stati analizzati i punti a) e c) evidenziando la profonda attualità di alcune figure internazionali (in particolare quella di Vladimir Majakovskij) alle quali si deve lo sviluppo di tanta parte della sperimentazione nei decenni successivi, nonché i contributi che celebri attori napoletani (Petito, Altavilla) hanno fornito in termini di innovazione e invenzione scenica in una realtà teatrale decisamente corale, eterogenea e per tanti versi, avulsa dal sistema produttivo nazionale.E' necessario, allo stato attuale della ricerca, completare l'indagine sviluppando quanto previsto per il punto b) nella necessità di evidenziare l'impatto che le istanze di rinnovamento apportate dagli attori hanno avuto sulla drammaturgia italiana (Salvini, Duse, Ruggeri) e sulla gestione organizzativa delle compagnie, in una cultura teatrale ancora e fortemente basata sul fenomeno del grande attore e sul sistema dei ruoli.

DepartmentDipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale/DISPAC
FundingFondi dell'ateneo
FundersUniversità  degli Studi di SALERNO
Cost1.550,00 euro
Project duration11 December 2013 - 11 December 2015
Research TeamSAPIENZA Annamaria (Project Coordinator)