Centro interdipartimentale di Filosofia Tardo-Antica, Medievale e Umanistica

Department Centro interdipartimentale di Filosofia Tardo-Antica, Medievale e Umanistica

Members

D'ONOFRIO GiulioDirettore

Centro FiTMU

Membri:

Giulio d’Onofrio – Direttore
Armando Bisogno – Comitato direttivo
Ileana Pagani – Comitato direttivo
Maurizio Cambi – Comitato direttivo
Renato de Filippis – Membro afferente
Timothy Tambassi – Membro afferente
Davide Monaco - Membro afferente
Francesco Piro - Membro afferente
Gianmarco Bisogno – Membro afferente
Raffaella d’Urso - Membro afferente
Giuseppe Palermo - Membro afferente
Paolo Castaldo - Membro afferente
Melissa Giannetta - Membro afferente
Claudia Lo Casto - Membro afferente
Roberto Melisi - Membro afferente
Lucia Pappalardo - Membro afferente
Michela Salsano - Membro afferente
Antonio Sordillo - Membro afferente

Descrizione
Il Centro interdipartimentale di Filosofia tardo-antica, medievale e umanistica (FiTMU), istituito con decreto rettoriale del 26 Maggio 2015 (Università di Salerno), con sede amministrativa presso il Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale, Aula dottorandi FiTMU, campus di Fisciano, sita nel fabbricato F-STEC/04, piano II, locale 39, ha lo scopo di promuovere, sostenere e coordinare ricerche e studi nel campo della storia del pensiero in età tardo-antica, medievale e umanistica.

In particolare il Centro intende promuovere:

  1. attività di ricerca e percorsi seminariali quali occasioni di approfondimento di conoscenze e scambio di metodologie tra specialisti del settore;
  2. sostegno e sviluppo di specifiche attività editoriali finalizzate alla pubblicazione e diffusione dei risultati scientifici delle attività di ricerca e formazione promosse e coordinate dal Centro;
  3. relazioni e scambi tra ricercatori italiani del settore e la comunità scientifica internazionale;
  4. attività di formazione alla ricerca di base (schedatura testi, indicizzazione di bibliografia, ideazione e metodo di composizione di un saggio scientifico, ecc.), destinata a giovani studiosi appartenenti all’Ateneo salernitano, sia ad altri ambienti di ricerca italiani e stranieri, tramite il coordinamento congiunto di scambi di esperienze e confronti reciproci;
  5. utilizzo dei più aggiornati strumenti informatici per la ricerca e l’editing di settore.

www.centrofitmu.org/unisa/

Social